11 AGOSTO 1960

Accadde nel 1960Le Federazioni straniere iniziano a far pervenire le liste degli atleti che parteciperanno alle Olimpiadi di Roma. La Jugoslavia schiererà 129 atleti, di cui 120 già scelti, in 14 discipline diverse: il calcio e la pallacanestro sono le formazioni in cui gli slavi ripongono le maggiori speranze. La Germania, con la squadra unificata, schiererà 319 sportivi che potrebbero salire a 331qualora la squadra di pallacanestro dovesse qualificarsi al preliminare di Bologna.
La Gran Bretagna ha definito la formazione di atletica leggera con una riserva però legata alle eventuali partecipazioni di Arthur Rowe, lancio del peso, e Brian Hewson, 800 metri piani.
Il Campione Olimpico in carica, l’irlandese Ron Delaney, ha confermato la sua partecipazione sia negli 800 che nei 1500 metri.
Si è stabilito che durante le Olimpiadi si pubblicheranno 52 programmi ufficiali che alla fine formeranno un volume unico in tre lingue, italiano, inglese e francese.
Tre atlete azzurre, Giuseppina Leone, Paola Paternoster ed Elivia Ricci, hanno rimandato le rispettive nozze a dopo i Giochi. “Prima vorremmo metterci una medaglia al collo e poi sarà la volta della fede al dito” hanno dichiarato le tre italiane.
Definita, intanto, la scaletta dell’udienza che il Pontefice Giovanni XXIII celebrerà il giorno 24 agosto alle ore 18 in Piazza San Pietro.

>> leggi il Corriere dello Sport in quel periodo