26 AGOSTO 1960

Accadde nel 1960Il Ministro Giulio Andreotti, Presidente del Comitato Organizzatore, alle ore 17,45 al Foro Italico proclama l’apertura ufficiale dei Giochi della XVII Olimpiade di Roma. Nel discorso pronunciato nella solenne cerimonia di apertura (ascoltato in ottantasei nazioni) il Presidente afferma con orgoglio e soddisfazione “ In questa Stadio è oggi veramente rappresentato il mondo intero. I cinque cerchi olimpici, che furono inizialmente il simbolo di una generosa e quasi romantica aspirazione unitaria intercontinentale, sono ormai realtà sportiva vivente che premia largamente le fatiche, le amarezze ed i sacrifici di tutti i pionieri di questa moderna di incivilimento dei rapporti tra gli uomini. E se veramente crediamo nella insostituibilità degli ideali democratici, dobbiamo affermare che un mese di convivenza nel Villaggio Olimpico, di qualche migliaio di giovani appartenenti a ottantasei paesi, può forse giovare alla causa della costruzione e della difesa della pace più di quanto non riescano le difficili operazioni politico-diplomatiche che prendono le mosse ai vertici.”
Da oggi scocca l’ora di nove discipline sportive che tenderanno ad infittire in maniera impressionante il programma dei Giochi Olimpici.

>> leggi il Corriere dello Sport in quel periodo