27 AGOSTO 1960

Accadde nel 1960Trapè, Bailetti, Fornoni e Cogliati conquistano la prima medaglia d’oro messa in palio alle Olimpiadi. I quattro atleti italiani che hanno dominato la gara di ciclismo cronometro a squadre, sono stati trascinati nell’ultimo chilometro dall’incitamento della folla. L’unico momento di tensione c’è stato alla fine del primo giro quando Bailetti ha accusato una forte crisi di stomaco, poi il veneto, forte come una roccia, facendosi letteralmente trascinare dai compagni, ha continuato sino alla fine per assaporare il dolcissimo momento del trionfo. Bailetti all’arrivo non aveva la forza per stare in piedi ed è scoppiato in un pianto liberatore, dichiarando” Stavo già male di stomaco questa mattina. Non dicevo nulla per non allarmare i compagni. Ma dopo una trentina di chilometri mi si è rigirato lo stomaco, non so proprio come ho fatto ad arrivare”. Grandissima felicità anche del Commissario Tecnico Elio Rimedio per la vittoria dopo le delusioni “mondiali”. Soddisfazione anche della squadra tedesca che ha conquistato la piazza d’onore, manifestata a fine gara dal corridore Gustav Schur numero uno del quartetto tedesco.

>> leggi il Corriere dello Sport in quel periodo