1 Settembre 1960

Accadde nel 1960Armin Hary ventitreenne tedesco è sveltissimo al via e domina largamente la corsa dei cento metri ai quarti di finale correndo per primo in 10’’02.
Attesa solenne ieri al Palazzo dello Sport dove gli azzurri De Piccoli, Musso e Benvenuti sono usciti vittoriosi dal torneo di boxe. De Piccoli al quale il pubblico è grato perché finalmente da di boxe mette all’angolo il suo avversario Venneman; dopo la perdita di Curcetti contro un coraggioso, svelto e solido Elguindi ecco arrivare la consolazione sia di Musso, seppure in un match non entusiasmante ma sobrio e positivo, che di Benvenuti in una vittoria in economia, dove si limitava a tener sotto bersaglio, con il diretto sinistro, lo spaurito coreano Kim.
La grande folla sportiva di Roma, ha intuito ieri sera che nella vasca dello Stadio del Nuoto il “sette azzurro” giocava la sua carta decisiva: il 2-0 sull’URSS ha aperto le porte verso uno dei tre gradini del podio.

>> leggi il Corriere dello Sport in quel periodo